gastronomia spagnola

Gastronomia spagnola: Estremadura

È risaputo, in Spagna c’è qualcosa che viene apprezzato più delle spiagge, del patrimonio monumentale, della vita notturna e dei suoi idilliaci luoghi naturali. Qualcosa che conquista addirittura più del carattere socievole e accogliente della sua gente. Un piacere che rende un semplice dettaglio il fatto che si tratti di uno dei paesi europei col maggiore numero di ore di sole durante l’anno. Stiamo parlando della gastronomia spagnola. Un argomento  che trova d’accordo tutti coloro che arrivano in Spagna dall’estero, è la qualità degli ingredienti di questo paese. Il pasto diventa una vera e propria arte, in gran parte grazie a una dieta mediterranea che combina prodotti di prima qualità con una cucina superba e con innegabili benefici per la salute. L’olio d’oliva, il prosciutto iberico, i frutti di mare, il vino, i formaggi, gli ortaggi... la Spagna può vantare numerose materie prime di eccellenza. Considerando poi che ristoranti, pensioni, trattorie, locali specializzati in grigliate e bar trasformano questi prodotti in prelibatezze assolute, è facile capire che la gastronomia spagnola attrae ogni anno molti turisti in questo paese.

La Gastronomia in Spagna

La qualità e la varietà dei prodotti spagnoli, insieme alla sua ricchezza naturale e culturale, offrono la possibilità di praticare itinerari gastronomici in luoghi fantastici, dando luogo a vere e proprie esperienze di viaggio in prima classe, una dimostrazione ne è la quantità di sagre e feste popolari gastronimiche. Una delle prelibatezze della gastronomia spagnola è il vino. Gli itinerari alla scoperta dei principali prodotti di origine controllata sono un’esperienza che può essere combinata con un’infinità di opzioni. Lo stesso vale per il famoso prosciutto iberico, celebre a livello internazionale e legato alle peculiarità dei tanti tipi di territorio. Inoltre, potrete anche optare per un tour alla scoperta dei migliori arrosti di agnello, maialino e capretto della Meseta, dei frutti di mare nelle regioni della Cantabria o delle sublimi varietà di riso (e non solo paella) del Levante spagnolo.

Gastronomia in Estremadura, Spagna

La ricchezza gastronomica dell’Estremadura  è allo stesso livello delle sue eccellenti attrazioni naturali e monumentali. I prodotti locali acquisiscono qualità elevatissime perché vengono preparati con cura e amore. La personalità di ciascuna zona dell’Estremadura si riflette nella cucina, dando modo di praticare percorsi fra i più interessanti e appetitosi.

Uno dei più celebri percorsi è quello del prosciutto iberico, che coinvolge alcune località nella zona di Badajoz, come Jerez de los Caballeros, Zafra, Fuente de Cantos e Calera de Leon, tra le altre. Per accompagnare un buon prosciutto non può mancare un vino di alta categoria. L’Estremadura offre anche un interessante itinerario vinicolo, che attraversa entrambe le sue due province e annovera Trujillo, Montánchez, Don Benito e Almendralejo fra i suoi epicentri.

Per quanto riguarda la Sierra Norte, uno degli itinerari più prestigiosi e unici è quello del pimentón, un particolare tipo di paprika, nella zona di La Vera. Inoltre, alcune località della Sierra de Gata danno la possibilità di partecipare a un tour speciale alla scoperta di uno dei marchi di fabbrica della Spagna, ossia l’olio d’oliva. Infine, a Plasencia e in alcuni villaggi nell’area di Las Hurdes, potrete deliziarvi con una succulenta preparazione del capretto.

La tinca, l’agnello e i liquori tipici di Jerte sono ulteriori delizie gastronomiche spagnole, di una regione in grado di conquistare tutti i sensi, compreso il gusto.

|
 
Turismo rurale in Spagna - Associazioni
 
Turismo rurale in Spagna - Associazioni
Turismo rurale in Spagna - Associazioni
Turismo rurale in Spagna - Associazioni
Turismo rurale in Spagna - Associazioni
Turismo rurale in Spagna - Associazioni
Turismo rurale in Spagna - Associazioni
Turismo rurale in Spagna - Associazioni
Turismo rurale in Spagna - Associazioni
Turismo rurale in Spagna - Associazioni