prosciutto spagnolo

Tour del prosciutto

Gastronomia Spagnola: una delle prelibatezze più apprezzate nel mondo è senz’altro il prosciutto spagnolo, ”jamón ibérico”. Questo prodotto ha qualcosa per cui gli spagnoli sentono la sua mancanza quando non sono in patria, e gli stranieri che lo assaggiano sono soliti chiederne ancora. Le sue rinomate proprietà nutrizionali e il gusto eccellente sono la ragione del suo successo. Ma il jamón non è la sola specialità spagnola a splendere di luce propria, perché anche altri prodotti, come i salumi, hanno conquistato i palati più esigenti. Il potenziale della Spagna in questo settore è chiaro, e non c’è scusa migliore per una visita da parte dei turisti, allo scopo di conoscere e gustare queste prelibatezze della gastronomia spagnola nel loro luogo d’origine. Con questo obiettivo sono nati dei percorsi del prosciutto iberico in regioni dove si concentra la produzione di questa prelibatezza. Essi costituiscono un ottimo modo per conoscere come viene allevato il maiale iberico nella dehesa (la tipica macchia mediterranea destinata al pascolo libero) e come avviene il processo di preparazione del prosciutto e degli altri insaccati. Ovviamente, tutto ciò ha luogo in ambienti naturali privilegiati, dotati di altre fantastiche attrazioni.

 

Gastronomia in Spagna: percorso del jamón iberico

Anche se è possibile gustare il prosciutto spagnolo nei ristoranti di tutta la Spagna, l’allevamento del maiale iberico è concentrato nel sud-ovest del paese. La parte meridionale della provincia di Salamanca, l’intera comunità autonoma dell’Estremadura, Jabugo (nei pressi di Huelva) e Los Pedroches (vicino Cordoba) sono i principali luoghi di pascolo di questo animale. Una menzione speciale merita l’Estremadura, la regione autonoma spagnola con la maggiore superficie destinata all’allevamento del maiale iberico. I pascoli dell’Estremadura, estesi per oltre un milione di ettari, offrono un habitat ideale affinché quest’animale possa arrivare a diventare il miglior prosciutto.


Tour del Prosciutto iberico in Estremadura

La straordinarietà del prosciutto spagnolo nasce dal fatto che i maiali vengono lasciati liberi di percorrere i prati, nutrendosi di ghiande e stando in costante movimento. Ciò fa sì che il grasso dell’animale penetri nella carne, dando luogo a un prodotto di qualità eccelsa. Ciò accade in Estremadura, rendendo questa regione ideale per intraprendere il tour del prosciutto iberico più autentico e genuino in Spagna.
Il momento migliore per praticare l’itinerario è la primavera, quando la dehesa acquisisce una singolare bellezza e i maiali iberici la percorrono liberamente, nella fase chiamata montañera (il periodo in cui gli animali pascolano nei campi).

L’area di Montanchez e di Tamuja, in provincia di Caceres, è un vero paradiso per il maiale iberico: lo stesso Carlo V aveva un debole per il prosciutto prodotto in questa zona dell’Estremadura. L’itinerario gastronomico, che passa per i 19 comuni della regione, è un ottimo modo per capire come e perché questi luoghi riescano a produrre questa specialità di origine animale di altissima qualità.

Un aspetto altrettanto importante è conoscere il processo di trasformazione dei prodotti gastronomici. Nella zona di Caceres, la Sierra Norte ospita diverse aziende certificate con la “Denominazione di Origine nella Dehesa dell’Estremadura”. Baños de Montemayor, Hervas, Jarandilla de la Vera e Deleitosa sono alcuni dei comuni in cui queste prelibatezze vengono prodotte, per poi diventare ancora migliori grazie al clima privilegiato della Valle dell’Ambroz, di La Vera e di Monfragüe.


|
 
Turismo rurale in Spagna - Associazioni
 
Turismo rurale in Spagna - Associazioni
Turismo rurale in Spagna - Associazioni
Turismo rurale in Spagna - Associazioni
Turismo rurale in Spagna - Associazioni
Turismo rurale in Spagna - Associazioni
Turismo rurale in Spagna - Associazioni
Turismo rurale in Spagna - Associazioni
Turismo rurale in Spagna - Associazioni
Turismo rurale in Spagna - Associazioni